BUON NATALE!

Oggi è la Vigilia. Quest’anno verranno tutti da me. Non è mai accaduto. Eh, è proprio vero che prima o poi arriva per tutti il giorno del redde rationem… insomma, voglio fare bella figura. Sono rimasta d’accordo che ognuno porterà vettovagliamenti. Da parte mia ho deciso di preparare un secondo piatto, un dolce e una macedonia semplice.
Mentre sfoglio qualche ricettario per trovare l’ispirazione giusta, cuccatevi un po’ di Spirito Natalizio…

Bene, trovato! Preparerò un mini menù a base di frutta. Partirò con del tacchino alle mele, una torta di pere (accidenti, non ho abbastanza pere: poco male, aggiungo 3 mele!) con grano germinato e una macedonia a base di papaia e… quel che passa il convento (frutta secca). Per il tacchino mi sono ispirata alla “Lonza alle mele”, ricetta tratta da “La cucina nazionale italiana” di Allan Bay e Paola Salvatori, edito da Ponte alle Grazie. La torta di pere è un mio grande classico (a dire il vero l’originale è di mele ma può essere anche di albicocche, ciliegie, ecc), questa volta arricchito da una parte di farina di grano germinato. La papaia aiuta a digerire la carne, oltre ad essere buonissima. Anche in questo caso mi sono ispirata a “La cucina nazionale…” e ho deciso di aggiungere un liquore, del resto è festa!

fotoIMG_5828IMG_9283

TACCHINO ALLE MELE

Le dosi sono per 4 persone. Procuratevi 2 sovracosce di tacchino da 600 g l’una, 2 mele, 2 spicchi d’aglio, 15 g di pancetta, 1 bicchierino di aceto di mele, 1 bicchiere di vino bianco secco, 500 g di brodo di manzo (io ne preparo tanto e lo congelo, altrimenti usate quello già pronto in brick), sale e pepe. Per prima cosa sgrassate le sovracosce e tagliate la pancetta a fiammifero. Sbucciate le mele e trasferitele in una ciotola. Versate sopra il vino e l’aceto. Mettete la pentola sul fuoco a fiamma vivace con la pancetta e poco grasso del tacchino. Rosolate le sovracosce dalla parte della pelle. Se sono grandi, rosolatene una alla volta. Sfumate con il composto di vino e aceto e fate evaporare. Unite le mele in questo momento, o aspettate se volete che gli spicchi di mela siano più consistenti al palato dopo la cottura. Io le ho aggiunte ora. Versate il brodo, regolate di sale e di pepe e chiudete la pentola a pressione. La mia ha la possibilità di regolare la temperatura interna variando il grado di chiusura della valvola. Ho messo a 2, la chiusura al massimo. In questo caso la temperatura interna raggiunge i 121 gradi. Portate in pressione a fiamma alta, poi abbassate e cuocete per 15 minuti. A quel punto fate uscire il vapore, aprite il coperchio della pentola e controllate la cottura. Adesso potete aggiungere le mele se non lo avete ancora fatto. Richiudete, riportate in pressione, abbassate la fiamma e cuocete ancora per 15 minuti. Spegnete, fate uscire il vapore et voilà, il tacchino è pronto.

IMG_9272IMG_9274IMG_9273IMG_9277

IMG_9275IMG_9278IMG_9282IMG_9281

IMG_9285IMG_9286

Ho accompagnato il tacchino con il mio kimchi di cappuccio rosso (ma come?! Ancora non vi ho dato la ricetta? Rimedierò quanto prima!) e l’ultimo pezzetto rimasto di anzuboshi (sorta di umeboshi a base di albicocche preparato quest’estate). Se avete aggiunto le mele con la carne sin dall’inizio, a fine cottura saranno cremose. A quel punto potete servirle così come sono, o passarle al setaccio con il fondo di cottura. Se il vostro è un pasto formale, consiglio questa seconda versione. Versate il fondo alle mele in una salsiera e portate in tavola. Inutile dire che il fondo avanzato si conserva in frigo per per qualche giorno ben chiuso in un vaso di vetro.

IMG_9267-1

TORTA DI PERE(MELE) AI GERMINATI

Le dosi sono per 6/8 persone. Per prima cosa preparare la linea disponendo sul piano di lavoro 150 g di farina “00”, 150 g di farina di grano germinato, 5 pere, 3 mele, 1 limone, 3 uova, 300 g di zucchero, 100 g di burro morbido, 1 bustina di lievito per dolci, 200 g di latte. Ricoprite con carta da forno uno stampo per torte da 26 cm di dimetro. Imburratela leggermente e tenetela in frigorifero. Sbucciate la frutta, tagliatela a spicchi o a cubetti e bagnatela con il succo di limone per evitare che annerisca. Mescolate a mano o con il robot da cucina le uova con lo zucchero. Unite il burro, il latte e le farine passate al setaccio. Aggiungete alla fine il lievito e sbattete il tutto ancora per pochi istanti. Versate il composto nella tortiera e inserite la frutta spingendola a fondo con le dita. Passate in forno a 170 gradi per 40 minuti o fino a quando il dolce sarà ben lievitato e dorato. Per essere sicuri che sia davvero pronto, inserite uno stuzzicadenti in più punti; se esce asciutto è cotto!

IMG_5827IMG_5839IMG_5843IMG_5845IMG_5844

IMG_5892

MACEDONIA DI PAPAIA E…

Tagliate a cubetti la papaia, unite anche altra frutta, se l’avete, aggiungete 1 cucchiaiata di pinoli tostati, il succo filtrato di 1 limone, 2 cucchiai di liquore a piacere (Grand Marnier ad esempio) e 1 cucchiaino di scorza d’arancia grattugiata. Mescolate e tenete al fresco per 15 minuti prima di servire.

IMG_9284

Adesso non rimane che preparare la tavola, addobbare il dolce con un nastro e metterlo al centro della tavola e…

            BUON NATALE amici!

tavola 1

 

Annunci

Un pensiero su “BUON NATALE!

  1. A Natale non viene nessuno da me, mi trasferisco io da loro (mia sorella e tutti noi). Eravamo in venti. Io cucino e mi piace vederci tutti insieme felici. Menù abbastanza classico, ma non di magro: qui in Valtrompia non si usa. Anzi, a suggello del nostro passato Longobardo, da noi la tradizione vuole che la vigilia di Natale si gustino i panini strinù ( panini grigliati con la salsiccia). Forse siamo un pochetto barbari. Giusto un pochetto…
    Grande Manuela! il tuo ,invece, era un menù originale e lungimirante. Kisses.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...