STINKY TOFU o TOFU FERMENTATO

A leggere informazioni sul tofu fermentato sembra che il poveretto emani solo un olezzo nauseabondo. In realtà l’odore lo trovo appetitoso come quello di un formaggio stagionato. Un pecorino. Il sapore poi è… indescrivibile. Solitamente il tofu fresco non ha proprio sapore. Sembra quasi di bere acqua fresca…  mentre con la fermentazione matura e incamera il gusto delle spezie o degli odori aggiunti alla salamoia. Però non lo fa in maniera becera. Diciamo che il nostro reinterpreta i sapori in maniera deliziosa. Sarà per via dei fermenti lattici… L’ultima volta ho usato la salamoia della papaia fermentata a cui ho aggiunto 1 spicchio d’aglio. Il sapore era appetitoso e fresco. Purtroppo è finito troppo in fretta. Questa volta ho aggiunto 1 punta di harissa, la pasta tunisina di peperoncini affumicati. Vedremo… Volete provare anche voi? Aggiungete quel che più preferite alla salamoia e fatemi sapere. Potete profumare il tutto con dei chiodi di garofano, o del curry dolce, o delle erbe aromatiche fresche o secche… insomma, potete dare libero sfogo alla fantasia!

TOFU FERMENTATO

tofu fresco (lo trovate al supermercato o al quartiere cinese di Paolo Sarpi se siete di Milano… vi farò vedere dove prossimamente)

salamoia (50 g di sale ogni litro d’acqua)

aromi e spezie a piacere

Sgocciolate il tofu dall’acqua di conserva e tagliatelo a pezzi non troppo piccoli. La prima volta erano dei parallelepipedi rettangoli da 6×5 cm e spessi 1,5. Questa volta ho esagerato perché il tofu era in grossi panetti e il vaso piuttosto grande. I parallelepipedi erano di 10x4x4 cm!

Li ho inseriti delicatamente nel vaso e ho aggiunto la salamoia. Alla fine ho unito l’arista l’harissa (colpa del correttore automatico!) e ho chiuso.

/home/wpcom/public_html/wp-content/blogs.dir/16f/3550430/files/2014/12/img_9522.jpg

/home/wpcom/public_html/wp-content/blogs.dir/16f/3550430/files/2014/12/img_9583.jpg

/home/wpcom/public_html/wp-content/blogs.dir/16f/3550430/files/2014/12/img_9561.jpg

3 pensieri su “STINKY TOFU o TOFU FERMENTATO

  1. Pingback: The girl in Milano | IL PERSIL

  2. Guarda che il vero tofu fermentato non è quello che tu descrivi…sono stata a Taiwan ed ho avuto il (dis)piacere di constatare che una delle specialità più diffuse è proprio lui,lo stinky tofu. Quello vero. Ebbene…odora di fogna e sa di fogna. Vero vero. E non te lo dice una schizzinosa. (Sono così poco schizzinosa che ho avuto lo stomaco di mangiare in Corea il polpo vivo.)

  3. Ciao Valentina, come per i formaggi dolci e cremosi o piccanti, a crosta liscia o coperta di muffe, esistono diversi tipi di tofu fermentato. Hai ragione a parlare della versione “assaggiata” a Taiwan. L’ho provata anch’io… ne avevo un vasetto, ho provato a farci qualcosa seguendo una ricetta di un’amica cinese ma devo ammettere che non fa per me. L’odore, la consistenza e il sapore sono troppo estremi. Davvero alieni per noi occidentali. Così ho voluto sperimentare con la salamoia rimasta dopo aver terminato dei sauerkraut. Ci ho messo del tofu sodo e, dopo due settimane, era fermentato perfettamente. Allora ho deciso di proseguire su questa strada: ho aggiunto erbe aromatiche e spezie e poi l’ho anche fatto fermentare nella salsa di soia non pastorizzata. I risultati finali, sorprendenti! Il tofu, solitamente insapore, era aromatico e leggermente piccante. Forse chiamarlo slinky tofu è eccessivo (dato che non… ehm… odora come quello estremo) però è pur sempre fermentato. Diciamo che è un tofu fermentato leggero! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...