ORATA ALLA DIAVOLA

Ore 16:00 di un giorno qualsiasi. La dispensa langue e il frigo è più vuoto della testa di uno zombie. Urgono vettovagliamenti! Dato che non è giorno di mercato, opto per una spesa veloce al Super. Non prima però di aver preso un goloso caffè alla Torrefazione di corso Buenos Aires.

IMG_9615

Adesso che il morale si è risollevato (quanto è faticoso fare la spesa al supermercato tra le 18 e le 20?), posso affrontare di tutto, anche la signora col carrello che blocca la corsia delle verdure per parlare al telefono. Almeno avesse messo le quattro frecce! Poi accade l’inverosimile. Questo pomeriggio, partito come un pomeriggio qualsiasi, si è rivelato foriero di passioni. Galeotto è stato il banco del pesce. Gli occhi miei cerulei han cozzato contro quello un po’ vacuo di una splendida orata. Avete presente quando tirate una boccia e ne colpite un’altra, magari quella del vostro avversario, sperando di allontanare lui dalla conquista del bramato boccino? Ecco, quella scarica d’amore tra me e l’orata, ha fatto sparire in un lampo ogni torpore. Ne ho subito pescate un paio!

Prima le ho fatte eviscerare e ben squamare, quindi le ho acquistate così, alla leggera, senza sapere ancora come prepararle. Una volta a casa mi sono lasciata guidare dalla fantasia. Pensa che ti ripensa, apri e chiudi la dispensa, sfoglia libri su libri quando, ad un tratto, mi viene tra le mani una miscela di spezie per kebab a base di paprika dolce, cumino, pepe nero, aglio, cipolla, basilico e senape. Il disegno divino si è dunque delineato. Mi rendo subito conto che per il piatto che desidero preparare ci vuole un peso… ed ecco tornare in auge il mitico Frabostone. Ora non manca proprio nulla.

ORATE ALLA DIAVOLA

Ingredienti per 2 persone:

2 orate da 600 g l’una

mix di spezie q.b. (si quanto basta, dipende dalla grandezza dei pesci e dal proprio gusto)

limone in salamoia

1 mazzetto di mentuccia

olio extravergine d’oliva

sale

Afferrate un’orata per il ventre e privatela della testa praticando un taglio obliquo e netto con un coltello affilato. Procedete allo stesso modo con l’altro pesce. Il taglio va effettuato seguendo la linea delle branchie e appena prima della pinna laterale. La testa l’ho tagliata per far entrare i pesci nella padella. Non buttatele. Potrete arrostirle (le guance sono ottime) o usarle per preparare un fondo di pesce. Al momento riposano in un sacchetto per alimenti nel freezer. Ora che le due orate sono decapitate, praticate delle incisioni sui lati dei pesci. I tagli devono essere profondi, sino alla spina, e obliqui pure loro.

Cospargete un piatto con il mélange di spezie. Passate sopra un pesce alla volta, da ambo i lati, e massaggiatelo bene in modo da far penetrare le spezie nei tagli. Lasciate riposare a temperatura ambiente per almeno 10 minuti.

Nel frattempo, lavate e mondate la mentuccia. Ricavatene le foglie e spezzettatele con le dita. Tagliate a metà un limone in salamoia e tritatelo finemente. L’altra metà tagliatela a fettine.

Adesso ungete una padella antiaderente con poco olio, spalmatelo con le dita così da ungere tutta la superficie. Mettete la padella sul fuoco. Quando la superficie è ben calda, unite le fettine di limone e adagiate le orate. Mettete sopra un peso, il Frabostone è perfetto. Lasciate cuocere a fiamma viva per circa 5 minuti. Il pesce deve sfrigolare. Non toccatelo (non preoccupatevi, non brucerà). Trascorso questo tempo, voltate le orate e cuocete ancora per altri 5 minuti. Regolate infine di sale.

Alla fine spegnete il gas, distribuite sopra la mentuccia e il limone e servite. Le spezie renderanno l’orata particolarmente gustosa. La pelle, diventata croccante, sarà una vera e propria leccornia. La coda avrà la consistenza e il sapore di una sfoglia di patata fritta. Le lische… be’, quelle gettatele.

IMG_1093

 

IMG_1095

IMG_1096

IMG_1097

IMG_1098

IMG_1099

IMG_1100

 

IMG_1102

Per dessert una fantastica Cherimoya (http://it.wikipedia.org/wiki/Annona_cherimola). La polpa profuma di fori bianchi. Il sapore ricorda i litchi. In bocca è fresca e granulosa, come la polpa della pera.

IMG_1104

 

IMG_1105

IMG_1106IMG_1107

Un pensiero su “ORATA ALLA DIAVOLA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...