sono… CETRIOLI AMARI!

Ricettina un po’ particolare, non tanto per la difficoltà quanto per gli ingredienti utilizzati: i cetrioli amari (Momordica charantia).

Qualche post fa vi avevo mostrato l’acquisto… incauto?! Si chiamano cetrioli amari mica per nulla: ne ho assaggiato qualche pezzetto e, si, sono amari, molto amari. Per curiosità sono tornata al supermarket a chiedere lumi in merito. La gentile signora alla cassa mi ha spiegato che più sono piccoli e più sono amari. Per il gusto di noi occidentali sarebbe meglio acquistare i cetrioli più grossi.

L’altra volta avevano solo quelli piccolini e così, cosa vi devo dire, dobbiamo farceli andare bene. Devo ammettere però che con la cottura il gusto amaro si smorza un poco. Probabilmente andrebbero tagliati a pezzetti e ricoperti di sale per un po’, la stessa procedura che si usa/usava per certi cetrioli nostrani e melanzane. Ci proverò la prossima volta. Il gusto amaro, se smorzato dalla croccantezza della pancetta e dalla cremosa rosolatura del tofu, è anche piacevole. Parola di lupetto!

Pancetta? Tofu? Tranquilli, ecco la ricetta:

CETRIOLI AMARI CON TOFU E PANCETTA

Ingredienti per 2 persone:

600 g di tofu sodo

400 g di cetrioli amari

 

70 g di pancetta affumicata a cubetti

2 cipollotti

1 bicchiere di brodo di pollo

fecola di patate

olio di sesamo

sale (o 1 cucchiaino di pasta di gamberetti fermentati o 2 cucchiai di salsa di soia)

Lavate i cetrioli, apriteli a metà, eliminate la parte interna spingendola via con il pollice e tagliateli a pezzetti. Tagliate il tofu a pezzetti di massimo 1,5 cm di spessore. Mondate i cipollotti e tagliateli a rondelle, anche la parte verde.

Scaldate 1 giro d’olio nel wok o in una casseruola dai bordi alti. Gettate le rondelle di cipollotto e la pancetta e fate rosolare. Unite i cetrioli, versate 1/2 bicchiere di brodo in cui avrete sciolto la pasta di gamberetti (o la salsa di soia) e fate cuocere a fuoco vivace. Appena i cetrioli inizieranno ad ammorbidirsi e il brodo sarà evaporato, aggiungete il tofu. Fate rosolare per alcuni minuti. Sciogliete 1 pizzico di fecola nel brodo rimasto. Quando il tofu sarà diventato del colore della coda di una volpe, versate il composto di brodo e fecola. Fate addensare e legare e spegnete. Regolate di sale alla fine, sempre che non abbiate già usato gli altri insaporitori.

A piacere, cospargete di semi di sesamo.

P.S.

Come potete vedere dalle foto, il piatto ha destato un certo interesse per un felino di nostra conoscenza…

cetrioli amaricetrioli amari-2cetrioli amari-3cetrioli amari-4cetrioli amari-5cetrioli amari-6cetrioli amari-7cetrioli amari-8cetrioli amari-10cetrioli amari-11cetrioli amari-12

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...