KOMBUCHA: da oggi guarderete al tè con occhi diversi

ATTENZIONE, questo è un post che scrivo per mettervi in guardia!

Mi chiamo Manuela e… sono kombucha addicted. Certo ricordo bene quando iniziai ad abusarne. Monica me lo fece assaggiare un pomeriggio d’estate. <<Provalo, è incredibile!>>. Ne versò un bicchiere e lasciò accanto la bottiglia. La canicola d’agosto insopportabile. Afferrai il bicchiere coperto di piccole gocce e sorrisi sentendone il sapore fresco e fruttato. Bevvi avidamente, per due volte.  Da allora ne sono dipendente. Non ne uscirò più, lo sento! Fate come me…

Il kombucha è un tè molto zuccherato fatto fermentare da un gruppetto molto raccomandabile di lieviti, batteri lattici e acetobatteri che vivono in simbiosi tra loro. Immaginate una comunità hippie degli anni ’60, dove tutti condividono tutto, si fanno notte e dì di C12H22O11, praticano l’amore libero, campano trasformando ciò che producono e coltivano in casa. Vivono in modo spartano, all’interno di un quasi “ashram-vaso di vetro”, protetti dalla grande Madre che venerano, nutrendola e facendola crescere e moltiplicare.

Avere in casa una Madre e i suoi proseliti è un’esperienza che cambia la vita. Volenti o nolenti si scivola nel loro circolo virtuoso, non c’è via d’uscita! Una volta assaggiato il tè kombucha non se ne può fare più a meno. Crea dipendenza. Dopo un primo assaggio eccoci pronti a versare dosi di C12H22O11 in cambio di altro nettare, aromatico e fragrante. Lo ripeto, non c’è scampo!

Da tempo mi sono chiesta da cosa dipenda. Dall’aspetto cristallino? Dal sapore piacevole, simile a un sidro? O forse perché… è ricco di probiotici (batteri lattici, acetobatteri ) e lieviti, è persino un ottimo antiossidante, rafforza il sistema immunitario, reca sollievo alle articolazioni e ha mille altre virtù! Ecco cosa dice la Rete, in particolare il Dr.Axe  (non so se è da considerare una fonte autorevole una persona che si chiama come un deodorante).

7-Benefits-of-Kombucha

Per chi non volesse proprio accogliere un hippy in casa, con tutto ciò che comporta, ma desiderasse gustare comunque un bicchiere di buon kombucha, può correre al supermercato del bio e cercare nel banco frigo una bottiglia di biondo nettare. Questo è aromatizzato allo zenzero. Se lo trovate al naturale è meglio… a mio gusto.

Bevetene un bicchiere dopo i pasti, aiuta la digestione.

3 pensieri su “KOMBUCHA: da oggi guarderete al tè con occhi diversi

  1. Pingback: AZUKI ROSSI FERMENTATI | IL PERSIL

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...