TARAMASALATA

Sabato sono andata al mercato di via Marcello. Mancavo da un po’, più che altro è stata una questione di pochezza di tempo. Ho speso trenta euro per portare a casa sette chili di arance, uno di mandaranci, due grosse e croccanti puntarelle, cinque carciofi da mangiare crudi, un mazzo di carote biologiche, si quelle col ciuffo!, un chilo di San Marzano, tre papaie molto mature e due avocado, un chilo di coste e per finire una grassa aringa dorata affumicata.

al mercatoSoletaramasalata ingredienti

Le aringhe affumicate sono la mia passione… una delle tante a dire il vero. Ma l’aringa… mia mamma la diliscava, la spellava, la tagliava a tocchetti, la metteva sott’olio e la portava in tavola con fette di pane tostato. Io l’ho messa a bagno nel latte per mezz’ora e l’ho mangiata a pranzo con Daniele.

Aprendo la pancia del pesce ho avuto la fortuna di trovare una bottarga di uova di aringa. Due belle baffe ambrate e profumate. Le ho avvolte nella pellicola e le ho messe subito in frigo: avrebbero costituito la base per due golosi pranzetti i giorni seguenti. Il primo pranzetto è venuto fuori come una sorta di taramasalata a base di riso e semi. Il piatto si può chiamare anche “riso profumato alla carota con bottarga di aringa”.

Ho privato una delle puntarelle delle foglie più lunghe, la cicoria per capirci, e l’ho lavata in acqua e bicarbonato.

taramasalata_carotetaramasalata_a mollotaramasalata_riso

Ho anche preso la parte verde delle carote e due carote che ho sciacquato, spazzolato e infine gettato nel lavello colmo di acqua e bicarbonato. A questo punto ho portato al bollore una pentola d’acqua, senza sale, mi raccomando! Ho sbollentato le puntarelle, quindi le ho recuperate e messe da parte. Ho gettato nell’acqua al bollore 160 g di riso dei Costardi Bros, un vialone nano assieme alle foglie delle carote legate con spago alimentare per facilitarne il recupero. La parte verde delle carote è composta da steli croccanti e fibrosi. Hanno un buon sapore dolce di carota e sono ottimi per insaporire brodi, minestre e risi, si procede come per i gambi del prezzemolo.

taramasalata_ciuffi carotetaramasalata_bottarga aringataramasalata_semi

Alla fine ho scolato tutto, gettato via i ciuffi verdi delle carote (ahimè davvero troppo fibrosi per gli umani!) e trasferito il riso in una ciotola. Ho sbriciolato sopra una baffa di bottarga di aringa e condito il tutto con 1 cucchiaio di olio e 1 misurino, circa 15 grammi, di mélange di semi di sesamo e di lino. Le cicorie le ho condite a parte con 1 cucchiaio di olio e 1 pizzicone di gomasio alle erbe. Come dessert, una papaia…

taramasalata_gomasiotaramasalata_foto d'insieme

Il secondo pranzetto è stato a base di paccheri, pomodori freschi e uova di aringa affumicate e salate, tagliate a listarelle e mescolate alla pasta direttamente in pentola, con un cucchiaio d’olio extravergine.

taramsalata_elaborata

4 pensieri su “TARAMASALATA

  1. Aringa? Hai detto aringa? Adoro le aringhe… e le loro uova. Ah che ricordi di frugali cene invernali con pane pugliese tostato, puntarelle di cicoria e aringa tagliata a pezzi e irrorata d’olio. Mi piace un sacco l’idea con la pasta e la proverò. Ma…volevo chiederti…le uova sono quelle a pallini, giusto? Ti chiedo questo perché quando nella pancia si estraeva un altro contenuto, buonissimo anche quello, ma liscio e lucido, mia madre diceva che erano le uova del maschio! ? Puoi darmi delucidazioni?

  2. Ciao Maria Grazia! A ben guardare devo smettere che nelle foto non si riescono a vedere molto bene le uova salate estratte dalla pancia dell’aringa. Comunque erano proprio uova! Fosse stata un’aringa maschio probabilmente avrei ottenuto ciò che nel tonno è chiamato “lattume”, le sacche contenenti il liquido seminale. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...